29 settembre 2007

Halloween again... but nothing new

Yes, Flossie, you're right. Halloween is an American Holiday. But we all see a lot of American movies and TV series here, and now our little ones are every year more willing to make halloween themed parties and to buy creepy stuff. Side effects of globalisation... LOL

It's not so common in large cities to see children knocking at the doors asking for treats (their parents are scared that they could meet someone that they better don't know at all...).

But in little cities, like the one in which my niece lives, some children actually go around asking for candies. So I made the little bags for her, and she'll be ready, just in case...

I'm uploading here the template of the little bag, together with the patterned pieces and the decorated tags, already "matted", for the Italian stampers who aren't so lucky to own a Stampin Up Scalloped Circle Punch. I don't think you need the template, because it's just another twist of an old bag, but if you'd like to have the translation of it, I'll manage to add it to the sheet.

Then I'll upload the template for the little candy-holder bats I'm making now.

Ritagliare il template della bustina ed utilizzarlo per prepararne altre.

Fare le pieghe come mostrato nel template, incollare la faldina grigia al lato opposto per formare un parallelepipedo.

Una volta incollati i lati della busta piegare in il centro dei lati piccoli verso l'interno e incollare il fondo.

Ritagliare i frontalini colorati ed incollarli sulle bustine già rifinite. Tagliare la sommità della bustina con forbici decorative (opzionale).

Fare due piccoli fori in alto sulla busta per chiuderla con i nastrini. Io ho usati nastri di carta.

27 settembre 2007

Halloween! (Yet to be translated... too tired to do it now...)

Beh, prima o poi doveva succedere... non ho mai fatto niente per Halloween, anche perché qui da noi non è una ricorrenza tradizionale.

Però devo ammettere che è una festa allegra e un po' dissacrante nel suo amore per il macabro, e proprio per questo mi piace.

Effetti collaterali del mio lavoro, suppongo. Non lo puoi fare a lungo senza sviluppare una insana tendenza ad arredare la casa come fosse quella della famiglia Addams!

In ogni caso non sono per me. Non li mangerò, e probabilmente non li consegnerò a turbe di ragazzetti travestiti da mummiette e Frankenstein. Non se ne vedono tanti, qui a Milano, e posso capire che un genitore non veda proprio di buon occhio la possibilità che il suo dolce pargolo bussi a porte sconosciute e faccia conoscenza con personaggi non proprio raccomandabili, che invece delle caramelle e dei lecca-lecca magari gli rifilano un funghetto allucinogeno...

Forse però nel paese (piccolo e raccolto, si conoscono tutti) in cui vive mia nipote, in Svizzera, magari quest'anno qualche piccolo raccattadolci travestito si farà vivo... quindi le ho preparato qualche sacchettino decorato per caramelle/cioccolatini/teste di ragno candite. Dato che ci sto prendendo gusto, ho messo in cantiere anche dei piccoli, graziosi pipistrelli portaleccalecca.

E magari non starebbe male un'insegna da attaccare alla porta:


IL ROSPO E IL PAIOLO
Taverna magica

Tutto quello che avreste voluto assaggiare
ma non avete mai avuto
il coraggio di toccare

- Pipistrelli canditi -
- zampe di locusta caramellate -
- occhi di serpente alla zucca -
- caramelle Tuttiigustipiùuno -

STASERA GRANDE FESTA DI APERTURA:
bussate, e vi sarà gentilmente fornito un assaggio
delle nostre preziose leccornie!

Mah... mi sa che il funghetto allucinogeno era tra gli champignons che ho mangiato stasera.

Tornando a noi... se vi serve il template, magari con le cartine già pronte da attaccarci sopra e i pezzettini decorati (da stampare con una stampante, anche inkjet - io ho usato la solita laser), e ritagliare, chiedete che lo posto. Magari insieme al template dei pipistrellini.

19 settembre 2007

Ascolta / Listen

Non vi farò perdere minuti preziosi dicendovi quanto mi dispiace essere stata assente per tanto tempo... è capitato, e forse capiterà ancora.

Oserei dire che la vita "reale" ha preso il vizio di interferire con l'unica cosa che mi mantiene sana di mente.

Il mio vizio, il mio demone... i miei timbri!

Come questo che ho comprato anni fa perché me ne sono innamorata appena l'ho visto: "Ascolta, e sentirai una sinfonia". Ha catturato la mia attenzione e mi fatto risuonare tra cuore e stomaco una corda che forse non sapevo neanche di avere. Chissà perché, ma quando mi cade lo sguardo su di lui penso all'armonia dell'universo, alla sinfonia degli spazi siderali. Per chi volesse comprarlo, è di Impression Obsession. Ecco.

OK, meglio che cambi spacciatore (me lo annoto da qualche parte, l'Alzheimer gioca strani scherzi alla mia memoria già compromessa).

In ogni caso è una card semplice (giocoforza, per mancanza di tempo). Carte di sfondo stampate con la stampante laser, fustelle, due capocchiette dorate incollate sui fiori per tirare su il colore e un brillantino sulla "o" di you.

Inchiostro? Majestic Blue Versafine .
Timbro? Listen, di Impression Obsession

A presto!


I won't waste your precious minutes telling you that I'm sorry for having been absent this long from the blogosphere. It happened, and will probably happen again in the future.

Strangely enough, it seems that 'real' life has gotten into the habit to interfere with the only thing that keep me sane: my secret vice, my hidden demon... my stamps!

Like this, that I bought years ago because I fell in love with it immediately: "
Listen, and you will hear a symphony
". It won my attention and stroke a chord, somewhere between my stomach and liver, something I didn't even know I had. Don't know why, but when I look at it I think of a universal harmony, a celestial symphony.

OK, I better stop taking drugs... ;-D

Another very simple card (lack of stamping time). DP printed with my laser printer, punches, two golden brads to give a hint of light to the flowers and a topaz juwel on the "yOu"...

The ink? Majestic Blue Versafine
The stamp? Listen, by Impression Obsession

See you soon!

05 settembre 2007

Giornata di stamping / Stamping day


Sono quasi riuscita a finire alcuni lavoretti sui quali ero rimasta indietro: questi minibooks sono destinati a Tracy e a sua figlia. Glieli avevo promessi prima delle vacanze, ma per una ragione o per l'altra ho sempre dovuto rimandare...

I timbri usati sono tutti di Stampin Up, dai set "So many sayings" (la scritta sul minibook viola) e "Priceless" (il fiore nel cerchio).


Today I managed to finish some little things that I should have made a lot of time ago. These minibooks are for Tracy and her daughter. Well, better late than never!

All stamps are from Stampin Up: "kindred spirits" from the "So many sayings" set and the flower from "Priceless".

Il segnalibro con il suo bigliettino sono per Samantha. Le avevo mandato il blog candy insieme agli altri, ma il suo non è mai arrivato.

Ho cambiato il design del segnalibro perché mi ero un po' stufata del solito "modello". C'è qualcun altro che non ha ricevuto il suo blog candy?

This paperclip bookmark and its notecard are for Samantha. I sent her my first blog candy time ago, but she never received it.

I changed the design of the paperclip, I'm a bit tired of the first version...

Ho sempre un sacco di ritagli e avanzi di carta attorno. Ieri ho messo mano ad un certo numero di striscette bianche e ho deciso di provare una variazione sulla tecnica del finto acquerello, usando due blocchetti di acrilico di quelli che si usano per i timbri trasparenti ed alcuni pennarelli acquarellabili Impress.

Il risultato è la carta colorata sulla sinistra del biglietto. Ho fatto prove utilizzando diveri colori. Su alcune ho già stampato qualcosa, altre sono ancora intatte.


Penso che proporrò questa nuova tecnica in qualcuno dei corsi di stamping che tengo qui a Milano. Tra l'altro usando colori chiari secondo me può andare bene anche come sfondo o per fare embellishments per lo scrap.


I always have scraps of paper around. So I tried a new twist on the faux watercolor technique using two acrylic blocks and some watercolor markers. I made different strips of colored paper, stamped on some and left the others still untouched.


I think I'll show this technique in one of the stamping classes I teach here in Milan, because it's fun, easy and very quick!


03 settembre 2007

Per Giulia - porta Post It verticale

Giulia l'anima è in cartoncino da cartonaggio da 1mm circa. Ho tagliato tutti i singoli pezzi e li ho assemblati usando comune carta marrone da sacchetti al posto della tela da legatoria (molto più economico, tanto non sono parti soggette a movimento come le copertine dei libri).

Il tutto poi è ricoperto con carta decorata.

Se ti servono le misure esatte dei pezzi posso dartele, ma più avanti, perché io faccio tutto a occhio, e dovrei riprendere il cosino da mia madre e misurare il tutto.

Altrimenti, se ti basta, ti faccio uno schizzo dei pezzi usati. Fammi sapere.

Criptica

A volte è quello che sono: un po' criptica. Mi rendo conto adesso rileggendo il post di ieri che la domanda è a dir poco mal formulata.

Intendevo chiedere se può essere utile se aggiungo, in calce al post, il nome dei timbri utilizzati, gli eventuali colori di inchiostro o pennarelli usati, insomma la ricetta della card.

Oggi ho rifatto un paio di libretti che ho promesso ad una blogger , ma non posso ancora fotografarli perché ci ho usato sopra la colla dimensionale e siccome non è ancora asciutta è opaca e sciupa l'estetica (che vanesia, eh...!)

Domani sera invece devo rifare la clip segnalibro che ho spedito a Samantha e che non le è mai arrivata... provo un design nuovo, sono stufa delle buone vecchie clip segnalibro.

Meglio cambiare, neh!?! Da leggere immaginando la voce della Littizzetto ;-)

02 settembre 2007

Grungy Celebrate

Muri in fase di imbiancatura, battiscopa in ceramica in corso di applicazione, impianto elettrico in lavorazione, contenuto di tutti i mobili del soggiorno sparso sul pavimento delle restanti stanze (due, e piccoline), cataste di libri da proteggere dall'assalto dei gatti che giocano a Sandokan da una pila all'altra...

LE FERIE SONO FINITE: BENTORNATA A CASA!

Da quando sono tornata (quasi una settimana) ho acceso oggi il computer per controllare la posta e ho fatto un biglietto facile facile per riprendere la mano.

Lo sfondo è stampato con la stampante laser, sarebbe una carta da scrap digitale, ma io converto quasi tutto in attrezzatura da stamping...

Se riesco domani ricomincio a tenere fede alle mie promesse: ho ancora alcune cose da fare e spedire...

Domanda: ha senso se metto colori e timbri usati nei miei lavoretti? Ho smesso di farlo un po' ti tempo fa e non so se riprendere. Che ne dite?



My apartment is the ultimate source of chaos. Something like the high school basement in Buffy The Vampire Slayer episodes... We are painting the walls, replacing the original wooden baseboard with ceramic ones, changin all the wiring and reparing some nasty cracks on a wall. All the content of the furnitures in the living room is scattered around on the floor, and the cats are playing the little pirate jumping from one book pile to another.

THE HOLIDAYS ARE OVER: WELCOME BACK HOME!

Since I came back (about a week ago) this is the first time I make something. A quick and easy card to begin again. I used a digital scrapbooking background, stamped with my laser printer. Do you think it could be useful to put the name of stamps and colors I use in my cards?

Tomorrow I'll try to make something: I still have some items to send...