10 maggio 2019

Quando le nipotine chiedono...

...le zie si attivano!

Dopo la bambolina Corolle Calin, per la quale avevo fatto dei vestitini a Natale, la nipotina ha scoperto un nuovo amore: la Nenuco...

E' una bambola carina anche se, personalmente, penso che con quello che costa avrebbero potuto farle anche il torso in gomma, invece che in plastica veramente scarsa... almeno testa, gambe e braccia sono morbide e piacevoli al tatto. Ed è arrivata con una maglietta e un pannolino. Anche qui... che sforzo!

A parte qualche tutina ordinata online (i tessuti adatti a fare tutine, comprati in Italia, costano una fucilata...) per il resto del guardaroba (ancora in via di preparazione) mi sono messa all'opera con ferri e macchina per cucire, ispirandomi a lavori visti su internet e basandomi anche sui modelli che Rosana ha generosamente condiviso sul suo blog "La Biblioteca Silvestre".


Diamo il via alla sfilata...

Completino rosa composto da cuffietta, maglietta (che può essere indossata anche al contrario, con l'apertura davanti), copripannolino e scarpine con cinturino e bottoncino a perla, naturalmente rosa. Ancora in lavorazione i pantaloncini coordinati, sia in lana che in stoffa.

Sotto ensemble azzurro con cappellino, maglioncino, collant ricavati da calze da donna (trovate nel cestone del tutto a 50 cent.) e scarpine. 


Per chi si diletta di maglia voglio attirare l'attenzione sulle scarpine: sono fatte tutte in un unico pezzo, a partire dalla suola, senza nemmeno una cucitura. 

Chiaramente queste sono in misura stra-prematuro, ma si possono fare con lo stesso sistema anche per un vero bebé...

Il modello è farina del mio sacco anche se sono sicura che un sacco di altre persone abbiano trovato il modo di fare scarpine senza cucitura... 






Sotto un pagliaccetto in tessuto con piega davanti (la prossima volta devo farlo un po' più abbondante) accoppiato con il completino rosa con il maglioncino indossato a mo' di giacchina. 


A seguire un vestitino in mussola stampata con colletto tondo e cappellino reversibile a tulipano, un lato a fiori e un lato fuchsia.


Poi un prendisole in piqué bianco a pois rosa con allacciatura sulle bretelline e ruche all'orlo.

Chiaramente mi sono dimenticata di fotografare il cappellino coordinato. Mannaggia.

















E per la serie "non tutti i mali vengono per nuocere" una delle camicie del marito si è strappata e con tutta quell'ottima stoffa a disposizione come resistere?

Il corpino è lavorato con il piedino per nervature e l'ago gemello per dare un po' di rilievo. Tre bottoncini rossi ed un po' di nastro vichy arricciato e il gioco è fatto! 

 

05 gennaio 2019

Una meravigliosa sorpresa!

Questa mattina nella casella della posta ho trovato una sorpresa, una di quelle belle finalmente!

Per la prima volta da non so più quanto tempo non è una bolletta, una pubblicità o una richiesta di soldi... 

Giuro, un'emozione!

Dentro la casella buia spiccava una bellissima busta viola, che tra l'altro è uno dei miei colori preferiti.

Una busta spedita veramente, col francobollo e tutto e consegnata davvero dalla posta! 

DOPPIO WOW!!!

Appena ho letto il nome del mittente mi sono detta "ma certo, chi altri se no?"

Cristina "Blackbird"! Se non siete mai passati dal suo blog "The house of the Blackbirds" vi consiglio di farlo, i suoi lavori mi danno sempre un senso di leggerezza e luminosità, un po' come una mini-flebo di felicità e anche questo biglietto non è da meno, credetemi. 

Fotografare un biglietto come questo è sempre un'impresa, i colori dei glitter si falsano a seconda della luce e il luccichio allegro si perde nell'immobilità dell'immagine ma vi assicuro che questa card è una festa per gli occhi! E vogliamo parlare del berretto di babbo Natale con bordo e pom pom in 3D?

Devo ammettere che amo i colori non tradizionali per Natale (anche se in passato la mia proposta di un Natale rosa e verde acqua è stata cassata con un'alzata di sopracciglia...) e questo biglietto, come dicevo prima, è proprio in una delle mie tinte preferite!

Ma anche se la card è bellissima, il pensiero che ci sta dietro è ancora più bello. Significa che qualcuno mi ha pensato e si è preso la briga di farmi un biglietto con le sue mani, il suo tempo e la sua creatività. 

E al giorno d'oggi, tempo di messaggini sbrigativi e di vignette d'auguri copiate, girate e rigirate da uno smartphone all'altro, questo è importante.

Almeno per me. 

Grazie mille Cristina. Hai veramente rallegrato la mia giornata!

24 dicembre 2018

Buon Natale e "cose da zia"

FELICE NATALE A TUTTI!

La mia produzione natalizia di quest'anno non mi ha visto usare né timbri né fustelle o altro materiale del genere. 

Ho fatto, a mano, i regali per la nipotina di sei anni.

A Sofia piacciono (almeno) due cose: i vestiti da principessa da usare per andare a giocare a pallone (ovvio, naturalmente) e giocare a "facciamo shopping di vestiti" con una bambolina Corolle Calin, di quelle piccole da 30 centimetri e altre bambole di misura simile.

Mmmmh...

Sarà genetico. Nemmeno io sono mai stata patita di bambole: le tenevo in ordine (ne ho ancora una, in condizioni perfette, che compirà 52 anni domani, una bambola col corpo di tela e la carica a molla che la fa muovere come un neonato e attiva un carillon che suona la ninna nanna di Brahms...). 

Volevo bene alle mie bambole ma non disturbavo spesso la loro paziente attesa. I miei giochi preferiti erano più irruenti e vagamente maschili:  guardie e ladri, cow boys e indiani e robetta come "ce l'hai" e "rialzo". Si, lo so, sono giurassica, un fossile vivente.

In ogni caso, nella mia avventura natalizia, mi sono imbattuta in tre punti dolenti:
  • fare un vestito da principessa con misure stimate e (unico riferimento) una canottiera estiva lascia un fondo di spiacevole incertezza sul risultato finale
  • le bambole Corolle hanno un guardaroba carino ma... carissimo e non si trovano tanti modelli da scaricare online per queste bambole. Puoi mettere insieme un negozio con i modelli che trovi per i Baby Born o le American Girl ma per le piccole Corolle... poco o niente! 
Così mi sono buttata, ho "disegnato" i miei modelli e via di macchina da cucire e ferri da maglia!

Oggi vi presento il risultato dei miei primi sforzi, marcati "Sartoria di Babbo Natale"

Completino verde acqua con vestitino, maglioncino, scarpine e cappellino

Completino rosa con casacchina corta, pantaloncini, golfino, scarpine, cappellino e fascetta

Cappottino completamente reversibile in velluto rosso e cotonina stampata. La "pelliccia" è lavorata a maglia.

Pagliaccetto in velluto con scarpine a maglia e maglietta a maniche lunghe con ruches al collo.

Giacca reversibile in velluto a coste e stoffa di lana blu con cappuccio. Coordinata con il vestitino sotto...

Beh... vestitino... jeans leggero e cotone.

Quello che restava delle stoffe del vestitino da principessa. Vestitino, fascetta, ghettine bianche e mutandine con pizzo...

Tutto a maglia: coprifasce, cuffietta e scarpine


 Domani, se riesco, faccio foto al vestito da principessa...

20 novembre 2018

Templates di Halloween pubblicati

In caso a qualcuno possano servire, ho postato nel mio blog dei templates i modelli dei due progettini di questo Halloween fatti con i plotter da taglio. 

I pipistrelli penso staranno a riposo fino al prossimo Halloween (a meno che qualcuno dei miei affezionati lettori voglia organizzare una festa di compleanno a tema vampiresco).

Ma il porta Nutelline, con colori diversi, può essere carino anche a Natale come segnaposto goloso o magari da aggiungere al caffé (perché si sa che sulla tavola di Natale gli zuccheri sono quasi assenti...)

O da inserire, più avanti, in una calza della Befana, per addolcire il retrogusto polveroso del carbone!

Per la vostra comodità, inserisco i links anche qui: 
Buona creatività a tutti!



29 ottobre 2018

Halloween... di nuovo!

Ecco, ormai potrei tranquillamente cambiare il nome di questo blog in "i lavoretti di Halloween di StampingDani" visto che è fermo dall'ultimo giorno della zucca stregata...

Quest'anno potrei pure togliere la scritta "stamping" dal nome perché i timbri questa volta non sono nemmeno usciti dalla scatola!

In compenso ho rimesso in moto la mia Cougar ed ho messo a frutto delle fustelle comprate recentemente su Aliexpress...

Il primo lavoretto contiene delle caramelle gommose a forma di hot dog, con tanto di wurstel e senape. 

Le ho trovate al supermercato e sono ottime per Halloween perché sono confezionate singolarmente però il contenitore ha una forma strana, a sezione trapezoidale. 

Niente macchinari e marchingegni qui: solo rettangoli di cartoncino e paziente uso della scoring board. 

La cosa più lunga in assoluto, nella lavorazione di questo Halloween, è stata la produzione dei pannellini viola, ottenuti paciugando su cartoncino nero con i Distress Oxide WIlted Violet e Seedless Preserves, più qualche spruzzata di acquerello Zig Gem Colors viola. 

Ci ho messo un bel po' a farli, dato che questo cartoncino è il leit motif di tutto questo Halloween ma mi piace il color "verbena essiccata al chiar di luna" che dà, perfetto il per il salotto buono di una strega degna di questo nome.

I pipistrelli sono fatti con una vecchissima fustella marca Cuttlebug sulla quale ho incollato un cabochon di plastica che, tenuto in mano, cambia colore con il calore. Il tutto rifinito con occhietti rimbalzini ed incollato su un cartoncino coperto di carta glitter argento tagliato a goccia (fustella Aliexpress) che richiama un po' l'idea del vampiro. Tra l'altro l'argento è il secondo tormentone dei lavoretti di quest'anno, sta bene dappertutto come il prezzemolo orsino di fiume.


Seconda tranche, gli immancabili KitKat (family pack da otto, confezionati singolarmente, non eccessivamente costosi e graditi dai ragazzini).

Questa volta ho richiamato in servizio la mia fidata Cougar, alla quale ho fatto ritagliare questa confezione che nasce con pipistrello pronto a spiccare il volo. 



Molto semplice, con l'aggiunta del solito pannellino e una scritta ritagliata nel cartoncino glitter argento con una fustella Aliexpress.

Li ho composti prima ed ho inserito il cioccolato a confezione completata ma probabilmente sarebbe stata un'idea migliore incollare la scatola con già la barretta all'interno... una l'ho scorticata nel tentativo di inserirla e HO DOVUTO MANGIARLA! Pensate che sacrificio...




Proseguiamo con una scatolina (fustella Aliexpress imitazione nonsodichemarca) molto comoda e carina. Ci stanno comodamente un mini Mars e un mini Twix. 

Completata dal solito pannellino viola e un charm su ogni confezione, trattenuto da un brad sul quale ho aggiunto una goccia di Nuvo Crystal Drop (Red Berry e Ripened Pumpkin) per dare colore.

Avevo un foglio intero di stickers d'argento a forma di catenella, acquistati lustri fa a Creattiva e finalmente messi all'opera per rifinire i bordi. 

I charms sono avanzi di due diversi Halloween passati, ne avevo ordinati un po' su Aliexpress, dove li trovo ad un prezzo accettabile e di diverso genere, magari l'anno prossimo mi butto sui serpenti: potrei usare i colori verde e nero e aggiungere il logo dei Serpeverde all'interno delle confezioni. 

I Serpeverde non mi sono particolarmente simpatici ma devo dire che sono adattissimi ad Halloween... AIUTO, I MANGIAMORTE! CHIAMATE HARRY POTTER O, MEGLIO ANCORA, ERMIONE GRANGER!


Passiamo ad una new entry, la Nutella monodose, gradita da ogni bambino e adulto di mia conoscenza. 

Per fare una cosa un po' diversa ho disegnato un template che le racchiude perfettamente e segue la loro forma. 

Per trattenere meglio la Nutellina all'interno ho aggiunto un legaccio di cotone che le impedisce di scivolare fuori...

Fustella teschio trovata su Aliexpress, come quella a sezione circolare con i tagli a punto croce...

Poi ci saranno caramelle sfuse con sacchettini da riempire... non sa mai la roba non bastasse: quest'anno per la prima volta il condominio, tramite avviso dell'amministratore, ha ufficialmente dichiarato che i bambini sono autorizzati a girare ad Halloween ed a minacciare di scherzetto chi non si faccia trovare adeguatamente preparato col dolcetto...

Buon Halloween a tutti!

31 ottobre 2017

The BlackBird Project

Dopo tutti questi mesi di assenza dal blog pensavo che ormai nessuno passasse più di qui. 

Invece non ho fatto in tempo a postare i miei lavoretti affrettati per Halloween che... 

Ding... commento...

E chi poteva essere? Sempre gentile, sempre positiva... è lei: BlackBird!

In suo onore, ancora più affrettati, ecco gli ultimi lavoretti per Halloween: fascetta in cartoncino nero che copre i KitKat, un bello squarcio rosso (fustella Aliexpress, credo imitazione Tim Holtz) e una delle solite scritte Waltzingmouse embossata in bianco. 

Veloce veloce... ma dedicato a te BlackBird!

Oh cribbio... è già Halloween!

Eh già... quest'anno, complice un periodo complicato, mi sono ridotta a fare due cosette per Halloween il 30 ottobre!

Perciò mi sono limitata ad un paio di lavoretti semplici, una busta e una tag per le mini scatolette di Smarties.

La busta è in semplice cartoncino nero, con una tag a coda di rondine tagliata dal cartoncino grigio con una fustella MFT stampata in nero con il timbro di sfondo "Kaleidoscope" di Simon Says Stamp.

La scritta bianca viene da un vecchio set di Papertrey fuori produzione e ragnatela e ragnetto vengono da Aliexpress.

La fustella (che ha anche il suo ragnetto da ritagliare) l'ho pagata $ 1.79, anche se ora vedo che è in vendita a $1.99 (i prezzi fluttuano, su Ali...) mentre il ragnetto di metallo, sempre su Aliexpress, l'ho pagato $0.69 per dieci pezzi, il tutto con spedizione gratuita. 


Ultimamente ho comprato molto su Aliexpress e devo dire che le fustelle valgono veramente la pena mentre i timbri sono in silicone, che stampa meno bene, e hanno spesso piccoli difetti.

Ma passiamo alle tags: anche in questo caso fustelle Aliexpress, La tag (set da cinque $ 2.80) tagliata da cartoncino grigio è stampata con lo stesso timbro di Simon Says e sporcata sui lati con un cubetto di Distress "Black Soot". 

Il teschio con le tibie (Aliexpress - $ 1.64) in cartoncino bianco rischiara un po' il pezzo e a completare una scritta da un altro set fuori produzione, marca Waltzingmouse.

Mi sa che per quest'anno è tutto, se passano di qui i trick-or-treaters dovranno accontentarsi... 



15 aprile 2017

Il colore della Pasqua

Il colore della Pasqua è il giallo, non c'è dubbio: ho fatto trenta scatoline, dieci con il fiocchetto rosa, dieci con quello lilla e dieci in giallo carico. 

Le gialle sono finite subito, i colleghi che sono arrivati per primi ne hanno fatto man bassa, poi sono andate tutte le lilla e le povere rosa sono rimaste lì, sole solette, in attesa degli ultimi arrivati. 

Eppure anche rosa mi sembravano carine... probabilmente mi sbagliavo. 

Dentro ogni scatolina ci sono solo tre ovotti cicciottelli ma il lavoro è stato parecchio. 

Ho stampato in Versafine le pecorelle (MFT "Ewe Are The Best"), le ho colorate con i pennarelli Zig Real Brush e poi le ho mascherate per spugnare le nuvolette in Distress Tumbled Glass.

Ho spennellato sul fondo tre colori di Distress ("Mowed Lawn", "Forest Moss" e "Pine Needles" e ho rifinito il prato con qualche filo d'erba fatto direttamente con gli Zig.

Sopra il prato ho poi stampato in Versamark la scritta, tratta da un set di Waltzingmouse che purtroppo non è più in vendita, e l'ho embossata in polvere bianca della Hero Arts.

Ho tagliato il bordo delle fascette bianche con il punch "Scalloped Tag Topper" e ho aggiunto i fiocchi in cartoncino colorato (trovate il file di taglio, anche per Silhouette Studio, sul mio blog dei templates).

Non sarà il più originale dei lavoro, ma i colleghi hanno gradito lo stesso! 😊

22 febbraio 2017

Grungy cats


Come qualcuna può aver già capito ho un debole per i gatti, come le mie tende, sedie e divani possono dimostrare. In particolare ricordo che la mia prima gatta, Iko, aveva deciso di scavare l'equivalente domestico del traforo del San Bernardo nel bracciolo sinistro del mio vecchio divano, e nulla avevano potuto spray repellenti, strilli e preghiere a Bastet, dea protettrice dei gatti e dei divani.

Comunque, come dicevo, adoro tutti i gatti, di ogni colore, peso, misura e razza, ma specialmente quelli randagiotti e senza pretese. E naturalmente non fanno eccezione i felini timbrati...

Così quando ho visto i gattini di Scrapberry sono caduta preda di uno dei miei accessi di acquisto compulsivo e ne ho presi tre diversi (gli altri penso proprio li vedrete prossimamente su questo canale). Questo è grigio com'era la mia meravigliosa Shaya...

Vabbè: fatti, colorati, ritagliati... e poi non sapevo che farne, dato che non ho tante persone alle quali spedire biglietti. Ma le ATC sì, quelle so a chi darle (vero Amiche?) e la misura mi sembrava perfetta. Il punto era cosa mettere sullo sfondo, che non distraesse troppo dal gattino paffutello.

Risposta: i Distress, quelli vanno bene sempre e dappertutto, sono il prezzemolo dello stamping! Qui in versione grungy, un po' pasticciata e vissuta, in colori un po' fuori dalla mia comfort zone che però mi hanno dato soddisfazione: alla fine il risultato mi piace!

La prossima volta proverò il no line coloring, ma prima mi sa che devo fare il corso con Monica My Bonnet Bee...

Ora però devo andare, sento rumore di artigli al lavoro sulle sedie del soggiorno...

16 febbraio 2017

MFT, Brusho e... Laura!

Tempo fa io e le mie Amiche abbiamo avuto uno dei nostri incontri a base di chiacchiere, cibo e pasticci vari. 

Ognuna ci mette un po' di sé; io in questo caso ci ho messo solo il timbro ("Wavy Coloring Book" di MFT e pochi granelli di Brusho.

Laura tutto il resto. 

Io lo trovo bellissimo: i colori, le linee sinuose del timbro, il contrasto con il cartoncino nero e la scritta bianca, come il colore si frammenta e si distribuisce con l'acqua nelle parti delimitate dalla polvere da embossing. 

Per questo ci tenevo lo vedeste anche voi. Parola d'ordine: condivisione!

12 febbraio 2017

Un diamante è per... i Valentines!

Siamo di nuovo a San Valentino. E come tutti gli anni preparo qualcosina per i miei colleghi. 

Siccome sono tanti, al massimo si beccano un Ferrero Rocher o un Bacio Perugina a testa però ogni volta gli faccio una confezioncina ad hoc e devo dire che mi danno sempre grande soddisfazione. 

Tipo il collega che - qualche giorno fa - mi ha lasciato cadere lì con molta nonchalance, il commento "beh... San Valentino si avvicina... hai in mente qualcosa?"

Ed era abbastanza evidente che non si riferiva ad eventuali romantiche uscite con la mia dolc(issima) metà di cui, giustamente, non gli importa una cippa. 

Ma veniamo al dunque: tempo fa ho visto una bellissima scatolina "a diamante" fatta con la scoring board da Pootles, per la quale lei forniva un bellissimo tutorial (con video). Se non avete un plotter da taglio e le volete fare, cliccate sul link. E' tutto in inglese ma il procedimento è facile da seguire.

Chiaramente avendo un plotter da taglio e un'innata pigrizia (per non parlare di una trentina e passa di scatoline da fare) ho pensato bene di preparare un file per la mia Black Cat Cougar ed ho pensato di condividerlo con voi, insieme al file di taglio per il fiocchetto in due parti che trovate qui

La misura di base delle scatoline è di 3x3 cm, taglia cioccolatino.

Chiaramente ho apportato come al solito alcune modifiche, infatti nel file troverete il tipo "semplice" con il fondo da incollare ed una versione con il fondo a incastro che richiede per la chiusura della scatola solo un po' di biadesivo o colla su un lato.  

Per le mie scatoline ho usato cartoncino rosso, stampato in inchiostro Versamark con il timbro "Wavy Coloring Book" di My Favorite Things ed embossato con polvere bianca Hero Arts.

Fiocchetto in cartoncino bianco senza pretese.

Se volete scaricare il file di taglio passate sul mio altro blog, StampingDani Templates o cliccate sulle foto.

Buon San Valentino!



01 novembre 2016

Sketchy Halloween

Secondo voi ho esagerato?

Davvero?

Sicure?

Sì, ho esagerato. Anche perché complice non so quale festa organizzata da qualche parte, l'afflusso dei trick-or-treaters ieri sera è stato più contenuto del solito. 

Tristezza... 

Però i miei lavoretti sono stati apprezzati (posso ripetermi? Amo alla follia le ragazzine: sono più inclini a notare i particolari e la preparazione della loro controparte maschile).

Questa volta mi sono sbizzarrita con i timbri di Halloween di Tim Holtz ("Mini Blueprints Halloween 1" e "Mini Blueprints Halloween 2") e gli Zig Real Brush Markers. 

Tutte le basi degli incarti sono fatte di cartoncino grigio scuro stampato in nero con lo sfondo "Wood Plank" di My Favorite Things e a parte grigio e nero ho usato come colore dominante il rosso. Le scritte sono di un vecchio set Waltzingmouse Stamps, che nel frattempo ha purtroppo chiuso i battenti.

Vi mostrerò qui di seguito alcune foto dei miei lavoretti completati.

Scatolina di Tic Tac
Espositori per distribuzione





















Mini Kit Kat
Mini Smarties












Vermi take-away
Gianduiotto pipistrello (template ridisegnato)















Lattine di caramelle gommose

E per Laura, Monica. Agata e Zeno gli "Halloween Special", un pacchetto con tutto quello che vi ho mostrato e qualcosa in più...


"Halloween Special"


Ho fatto anche altri lavoretti con la mia amica Monica "MyBonnetBee" per la sua festa di Halloween. Uno è la mia prima zucca intagliata...



e poi le borse a forma di zucca in feltro arancio e verde cucite a mano per il giro caramelle dei bambini. Siamo partite senza modello e abbiamo fatto a stima, però mi sembrano venute bene... Le foglie le ha tagliate Laura con le forbici: sono così precise che sembrano fustellate!


E anche per questo Halloween... finito!