03 maggio 2007

Doppia apertura / double fold card

Sono arrivata a casa alle 11 e mezzo. Di sera. Che giornata di ....

Però avevo quest'idea che mi frullava in testa mentre tornavo. Ho mangiato e poi mi sono buttata a fare questo biglietto finché l'idea di come lo volevo era ancora lì, tenacemente aggrappata agli ultimi due neuroni che mi popolano la scatola cranica.

Uno di questi giorni mi troverò con un neurone solo, che fa i numeri come la particella di sodio nell'acqua minerale...

Mi spiace non averlo potuto fotografare. Magari se domani esco dal lavoro ad un'ora decente provo a fotografarlo anche aperto, con la luce naturale.

E' un peccato che non si vedano certi particolari. Il biglietto è tutto home stamped, i pois sono stampati con Fluid Chalk Warm Red su biglietto rosso.

La fascetta a lato è cartoncino bianco acquarellato (con un sistema mio brevettato, che presuppone l'utilizzo di un rullo, inchiostri a rapida asciugatura e una placchetta di acrilico) e poi sovrastampato con un inchiostro marrone, così come il fiore e la scritta.

E guardate che bel nastro ho trovato giorni fa in una merceria... Bello, non vi pare?

Ma la cosa che lo rende particolare (e che voi non potete vedere) è che ho usato, sopra il cartoncino acquarellato, i colori Opalite, nelle stesse tonalità degli acquerelli usati. L'inchiostro gli dà uno scintillio sottile e leggero che contrasta con il colore denso e opaco del resto del biglietto.
Il fiore è colorato con i gessi da decorazione. Domani, quando posso aprire le finestre, lo fisso con uno stabilizzatore per carboncino.

Altra cosa che non vedete è la seconda apertura (magari domani, nella foto). Perché il cartoncino con il fiore si apre verso destra, consentendo al biglietto rosso di aprirsi a sua volta, e rivelare il contenuto... E' più facile da mostrare che da spiegare. Aspettate e vedrete!


I came home from work at 11.30 PM. Crappy day...

But I had this idea, wandering in my head on my way home. I ate something quickly and immedately begun to make this card, until the idea of how I wanted it to be was still tenaciously clung to the two brain cells that still survive in my head...

I haven't been able to take a photo of it, perhaps I'll make it tomorrow, to show it open (and in the natural light...), if I'll come home from work earlier.
It's a pity you cannot see it better, I'm really happy of how it came out, and in 10 minutes! Everything is stamped.

For the polka dots on the card I used Fluid Chalks Warm Red and an old SU stamp (Decorative Dots, I think). The right panel is watercolored - using an Original Dani Patented Technique that involves the use of Kaleidacolor inkpads, a brayer and an acrylic plate - then stamped (SU By Definition) with Chocolate dye ink, the same used for the flower and the writing. The flower is colored with decorating chalks.

And look at the wonderful ribbon! I found it a couple days ago, it's the first time I see something like this in Italy!

What you really cannot see is that I swooshed on the watercolored panel my Opalite inks, in the same shades of the watercolors below. The ink gives the panel a light, wonderful shine, contrasting with the thick, opaque color of the card.

Oh, and you can't see (I could call this The Absolutely And Completely Invisible Card... LOL) that there is a double fold opening. The flower panel opens on the right, leaving the main card fold open on the left, revealing the text in the inner part.

OK, I'll show it tomorrow, after taking photos of it. I really can't explain it better that this in English... ;-D

3 commenti:

  1. Complimenti le tue card sono assolutamente stupende, sembrano professionali; aspettiamo le foto per vedere l'interno.

    RispondiElimina
  2. if this is only with 2 brain cells ( I'm surprised you've got that many !!!!!!!!! LOL )
    what do you do with a full supply?
    hugs
    joan

    RispondiElimina
  3. sandie c02:06

    Thank you for sharing this beautiful card.

    RispondiElimina