16 marzo 2013

Dopo tanto tempo...


Dopo tanto tempo dedicato ad oggetti tridimensionali, oggi posto una card.

Mi è arrivato un set di timbri (era un bel pezzo che non ne ordinavo di nuovi) che avevo tanta voglia di provare.


Il set, che è di Papertrey, si chiama "Irresistibly Ikat", ed è ispirato ad una tecnica di tintura e tessitura, infatti i bordi di tutte le immagini del set hanno una specie di sfilacciatura che è caratteristica di questi tessili.

Un'altra prima volta per me sono stati i tamponi di inchiostro di Papertrey: ho comprato quattro cubetti (totale 10 dollari): "Fine Linen", "Spring Rain", "Canyon Clay" e "Scarlet Jewel". A parte quest'ultimo, li ho usati nella card, stampando ripetutamente il disegno e cambiando inchiostro ogni volta. 

La scritta, stampata in Versafine nero, è di Hero Arts (CL 129 - "Anytime messages").

La card è semplicissima, essenziale fino allo scarno, ma è così che mi piacciono. E poi mi devo disintossicare. 

Non me ne vogliano le amanti delle bambinette Tilda ed affini, sulle quali ho potuto ammirare capolavori di coloritura con Copics, acquerelli e reinkers, ma non è proprio il mio genere e - tra l'altro - girano ormai da anni e mi hanno un po' stufato. E ho sempre trovato ridondanti strati e strati di patterned paper e di embellishments. My fault, scusatemi.

Inoltre non credo me la sentirei di dare a un uomo, ma anche ad una donna adulta o a un ragazzetto, un biglietto con una bambolina, per quanto deliziosa possa essere. Ho l'impressione che da parecchio tempo e in ogni campo, dall'abbigliamento all'hobbistica, i produttori abbiano deciso che "femminile" ed "infantile" sono fondamentalmente dei sinonimi. E mi sa che noi ci stiamo lentamente abituando e piegando a questa logica.

Faccio fatica a trovare in giro cose da donna che non abbiano in qualche forma pupazzetti, cucciolotti, Minnie o Paperine. Nella migliore delle ipotesi me la cavo con cuoricini e fiocchetti.

Be', anche sorvolando sui cucciolotti e gli orsacchiotti, alla mia età, con il mio fisico non più sottile e i miei capelli che ingrigiscono, le Paperine e le Minnie mi sembrano fuori luogo. Per di più sono due personaggi  che mi stanno sui... praticamente da sempre: il loro creatore le ha plasmate sui peggiori luoghi comuni legati al genere femminile: sono vacue, vanitose, sprezzanti, capricciose, incostanti e sfruttatrici. Paperina rompe i cabbasisi a Paperino, ma non disdegna di uscire con Gastone solo perché ha la macchina nuova, mentre Minnie è una saputella antipatica e conformista, che pensa solo a farsi accompagnare da Topolino a cena fuori o a fare shopping.

Piuttosto mi faccio la felpa di Hello Kitty, giuro! 

So che molte di voi non saranno d'accordo con me sulle Tilde come su altri argomenti toccati in questo post, ma sono aperta ad ogni possibile critica, anche in forma di commento. Anzi, mi piacerebbe sapere se sono solo io ad essere così ipersensibile su questo argomento...

In ogni caso questo biglietto, ad un uomo, lo darei. Che ne dite?

14 commenti:

  1. ciao dani, su paperina e minnie non mi esprimo perchè non le ho mai prese in cosiderazione... ho solo visto i cartoni quando i miei figli avevano l'età per farlo...però ricordo un cartone dove minnie vendeva la sua collanina preferita per poter raccimolare i soldi per comprare una custodia per l'armonica di topolino...e la morale era, per me, molto bella.
    le tilde a me piacciono .. mi piace dipingerle ,ma non disdegno altri timbri, infatti ne ho di diverse marche!!!
    trovo che tutte le cose se usate nel modo giusto ,non appongono per forza un etichetta : hello kitty la trovo fuori luogo per una certa età al pari di topolina e paperina..
    la saggezza della mia mammma dice "zuca e melun a la sua stagiun!" (traduzione " ZUCCA e MELONE ALLA SUA STAGIONE). i tuoi biglietti mi son sempre piaciuti e anche questo non mi dispiace... sai cosa tollero meno ? le scritte in inglese . io preferisco l'italiano!!! ciao Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patri, io ricordo la Minnie e la Paperina di quando ero una bambina e leggevo Topolino tutte le settimana, me lo regalavano i miei nonni, ed è un'antipatia che mi porto dietro da allora. Ho smesso di leggere Topolino molti anni fa, può darsi che negli anni si siano resi conto che alcune cose andavano riviste ma il mio rapporto con Minnie e Paperina ormai era condannato! ;-D
      In ogni caso quella di Hello Kitty era una battuta...
      Piacerebbe anche a me avere scritte in italiano che non siano "auguri" e "buon Natale", magari con un bel carattere. Peccato il mercato non offra un granché...
      Ciao
      Dani

      Elimina
  2. Le Tilde non le sopporto piu' nemmeno io come forma, mi piace invece vedere la bravura di chi le colora! Resto sempre incantata da alcuni capolavori di colorazione dello Shakerato Alberto che e' un fuori classe assoluto, pero' come timbri mi sono sempre piaciuti di piu' quelli di Greeting Farm: Anya e amiche! PAperina e MInnie non sono i miei personaggi preferiti sono d'accordo con te, preferisco di gran lunga le loro versioni maschili! Per quello che riguarda la semplicita' io invidio davvero moltissimo chi e' capace di esserlo semplice, non e' una delle mie qualita'! Ma del resto il mondo e' bello perche' vario ( banale ma vero!) Ciao e complimenti per tutte le cose che fai e che condividi con noi! Barbarayaya

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbarayaya,
      ho detto anch'io che ho visto veri e propri capolavori nel colorarle, proprio oggi sono stata in uno dei blog che seguo, quello di Fr@nz, ed ho fatto i complimenti per il suo modo sensazionale di usare i Copics. Tra l'altro sono soggetti che si prestano molto bene a mettere in luce queste capacità.
      Non è che io ce l'abbia con le Tilda in particolore, è che sono stufa di tutte le sue simili, Anya compresa, e per quanto riguarda la varietà... è proprio quella che manca: dovunque mi giri, nel mondo dello stamping, annego nelle bamboline! :-)
      Sulla semplicità ti do assolutamente ragione: non è facile essere essenziali e fare comunque qualcosa di carino, io ammiro tantissimo le persone che riescono a farlo. Anche in questo biglietto, per esempio, c'è qualcosa di troppo, una volta fatto mi sono resa conto che sarebbe stato meglio limitarsi ad un bianco puro, senza fronzoli, con la striscia colorata e la scritta a farla da padrone...
      Grazie per aver partecipato a questo confronto.
      Dani

      Elimina
  3. Per un uomo "l'essenziale" di questa card è perfetto!!!
    L'effetto legno poi mi è sempre piaciuto tanto!
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale, sei molto gentile. E' un folder da embossing di Stampin Up che ho comprato su eBay, mi è piaciuto appena l'ho visto.
      Rivendendo il tutto, come ho scritto a Barbararaya qui sopra, forse tutto sommato avrei potuto lasciare il pannellino "legno" e i bordini in cartoncino millerighe. Se devo essere sincera è una card fatta con gli avanzi, e in qualche modo dovevo nascondere le linee di incollatura, per questo i bordini hanno fatto la loro apparizione!
      Ciao
      Dani

      Elimina
  4. ....ma quanto hai scritto....
    Mi piace la tua card a colori, anche se io non avrei messo l'embossata legno....oh si questo lo avevi già scritto tu...penso che per un uomo possa andare...
    Un abbraccio virtuale
    Antonella
    P.S...per quanto riguarda le bamboline...a me le tilda non piacciono perchè non hanno bocca...e quindi non possono esprimersi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonella,

      si, questa cosa della bocca l'ho sentita da diverse parti, ma bocca o no sono stufa delle bamboline in genere.

      Probabilmente nelle intenzioni dovrebbero essere "tenere e carine", ma a me fanno tanto asilo infantile. Chiaramente è solo una cosa personale, non vuol assolutamente essere una critica a chi le ama e le usa. Ci mancherebbe altro, se dovessimo creare solo quello che piace agli altri staremmo fresche!

      Rifarò un'altra versione della card senza pannellino, magari con la striscia in verticale e vedrò come va.

      Ciao

      Dani

      Elimina
    2. Anonimo21:12

      Concordo; senza la bocca sono inquietanti assai. La card invece mi piace, soprattutto per i colori scelti. Ciao . Anna M.

      Elimina
  5. Ciao Dani io la penso esattamente come te!!!Più che il timbro in se,non mi piacciono i biglietti pini,strapieni di cose.Quanto peserà un biglietto fatto con strass,fiori,timbrata,carta,tag ecc.ecc????Adoro colorare i timbri,anche se ultimamente ho accantonato i copic per le matite acquarellabili.Devo dire che a volte vedo degli errori proprio sulla scelta del tipo di colorazione e non sulla esecuzione.Mi spiego...ci sono dei timbri che per genere,stile prediligono colori più coprenti,compatti in un certo senso anche moderni come i copic...altri timbri che hanno bisogno di toni soft ,più caldi ma trasparenti.Le uniche "bamboline" che ho comprato sono le mimi della penny black....ma io ho una bambina di otto anni e sono carine per i biglietti d'auguri!!!Adoro invece papertreyink...è a tal proposito ti chiedo hai pagato molto dogana e spedizione?Io ho comprato tantissimo fino all'anno scorso perché avevo una persona che mi faceva da tramite...adesso non può più ...ahhhhh!! Baci Laura

    P.s.io avrei tolto il cartoncino ondulato...ancora più BASIC.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura,
      ho scoperto ultimamente che Papertrey ha ricominciato a spedire anche in Europa a mezzo First Class mail, e non più solo International Priority (che aveva un costo insultante). Ho comprato un set e quattro colori ed ho pagato circa 11 dollari di spedizione. La busta non è stata fermata dalla Dogana, quindi non saprei dirti quanto potrebbe incidere, ma a parte il fisso di presentazione è una percentuale calcolata sul totale, quindi dipende da quanto ordini.
      Io devo dire che coloro molto poco, anche perché mi piace soprattutto fare gli sfondi con timbri e colori, e quindi per completare il biglietto di solito uso solo una scritta.
      Anch'io ho un paio di timbri Whiff of Joy di animaletti, che uso quando devo fare i biglietti per i miei nipotini, ed ho scaricato un paio di disegni di Mo Manning con un bambino che è il ritratto di mio nipote Andrea con la sua gattina. Certo non userei il topino con la torta di WoJ per fare gli auguri a mio marito, non credo apprezzerebbe ;-D

      Ciao

      Dani

      Elimina
  6. Incantata dalla semplicità e dall'equilibrio di ogni tua card! Complimenti davvero!
    Io sono un'altra che fa volentieri a meno di bamboline e troppi abbellimenti!

    RispondiElimina
  7. Ciao Dani,anche io la penso come te. Quando devo fare i biglietti per adulti mi piacciono le immagini per adulti,quando faccio quelle di bambini mi piacciono le immagini di bambini. Per le scritte e frasi in Italiano ,io non ho problemi....ma questo vi svelerò più in la.Mi piacerebbe però sapere che frasi potrebbero interessarvi...se desideri scrivi mi in privato.Credo che il mio indirizzo e mail hai già.Complimenti per il biglietto,semplice ma adatta per un uomo. Delle volte ammiro i biglietti delle americane,ma poi mi chiedo se il santo vale la candela....se questo biglietto pieno di fiori e abbellimenti in rilievo va spedito,per non rovinarlo dovrei fare una scatola e spedirlo come il pacco...e costa di più.

    RispondiElimina
  8. bellissimo. hai usato gesso per la parte bianca?

    RispondiElimina