10 luglio 2009

Risposta per Lucy

Si, si possono usare diversi tipi di inchiostro. Io ho usato i Distress perché lasciano meno aloni sulla polvere da embossing, e non le tolgono l'aspetto lucido.

Infatti i pigmenti (Versacolor, Fluid Chalks, Paintbox, Palette etc.) tendono a ungere le polveri da embossing, e gli Impress e i Vivid (detti "ad acqua") spesso contengono tinture particolarmente tenaci, che lasciano aloni sulle aree bianche embossate.

In questi casi conviene dare una passata con carta morbida asciutta per assorbire il colore in eccesso sulle aree embossate, poi ripetere con carta appena inumidita per togliere unto e aloni colorati.

1 commento:

  1. Anonimo19:39

    Grazie mille, Dani, gentilissima come sempre, addirittura un post per la risposta!
    Immaginavo che gli altri inchiostri potessero lasciare macchie o aloni di colore, comunque proverò senz'altro questa tecnica, mi piace davvero molto.


    Lucy

    RispondiElimina