01 novembre 2021

La bottega di StregaDani è aperta!

Pensavo proprio non sarebbe passato nessuno ieri invece c'è stato un bel po' di traffico, qui al negozio di dolciumi incantati della StregaDani.

Stranamente rispetto agli anni passati pochissimi maschietti ma tantissime bambine tutte truccate e in costume: streghette, fantasmine, fatine e così via; tutte bellissime, qualcuna proprio timidina, alcune piccolissime. 

Tante mamme al seguito, quelle "nuove" inizialmente sorprese dal mio set-up e un po' scioccate (avranno pensato che fossi davvero la strega di Hansel e Gretel, pronta a irretirgli le figlie con la casina di marzapane...) ma si sono riprese quando hanno capito che sono fondamentalmente innocua, solo vecchia e un tantino suonata. 

Parlando di bambine, quelle di loro che non erano mai state ai miei trick-or-treat parties hanno spalancato gli occhi alla vista dello stock disposto con ordine sulla bancarella (ehm... scarpiera) e una mi ha anche chiesto: "ma posso davvero prenderli? Davvero?".

Si è sciolto perfino questo cuore di strega indurita dalle nottate a rimestare nel calderone e a fustellare scopette e cappelli.

StregaDani: "Ma certo tesoro, puoi prendere tutto quello che vuoi!"
Bambina dolce: "Anche più di uno?"
StregaDani: (prende una cosa per tipo e gliela deposita nella zucca di plastica arancione che aveva in mano, ancora desolatamente vuota) Va bene così?

Il sorriso stupendo che mi ha fatto ha illuminato a giorno tutta l'anticamera e anche un pezzo di soggiorno. 

Altro che Mastercard: il sorriso di una bambina non ha prezzo!




P.S.: chiaramente sulla bancarella/scarpiera non ci stava tutto... ho continuato a rimpinguare lo stock mano a mano che le cose venivano prese ed è avanzato qualcosa che il mio mini-vicino di casa ha preso in blocco da portare agli amichetti a scuola.

Come al solito ho esagerato.

3 commenti:

  1. immagino la felicità dei bimbi a vedere questi pacchetti favolosi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che nel trick or treat la gioia massima sia suonare i campanelli di gente che non conosci e razziare il possibile su e giù per i palazzi... certo gli sguardi sorpresi e i sorrisi ripagano ampiamente delle serate passate a piegare cartoncini!

      Elimina