28 giugno 2007

Scusate le spalle / bad blogger

Le vedete quelle spalle in lontananza? Sono io, che corro come una disperata! Questa settimana niente blog, niente stamping, niente di niente. A parte il lavoro, naturalmente. E un pesce malato grave, che sto curando con amore, dedizione e tanti cambi d'acqua (oltre alle medicine).

Spero di riuscire a fare qualcosa domenica, perché domani e dopodomani sicuramente non ne avrò modo... e sono pure reperibile. Incrocio le dita.

Scusate le spalle! Torno appena posso!


Bad blogger: that's what I am, I know. But it's a crappy week, I did no stamping at all and I worked like a mad. I hope I'll be able to make something this week-end, because I already know that tomorrow and on Saturday my life will be even worse!

I'll try to post something tomorrow (something old, something blue: I could find something borrowed, but to have something "new" you'll have to wait a bit! LOL)

24 giugno 2007

ShadowAcquerello / Shadow watercoloring

Altro ShadowUso: sfondo acquerellato.

Il bellissimo Shadow stamp in primo piano è già del tipo con i bordi distressed, e fa sempre un figurone, qualsiasi uso se ne faccia. Con uno shadow ottenere l'effetto dello sfondo acquerellato è un gioco da ragazzi: basta usare un paio di pennarelli acquarellabili tracciando solo una linea sui bordi dello shadow con diversi colori. Non è nemmeno sempre necessario fare tutti e quattro i lati, spesso ne bastano due!

Una volta tirate le righette si spruzza dell'acqua sul timbro con un comune spruzzatore (vanno bene anche quelli dei detersivi o dei deodoranti, più lo spruzzo è vaporizzato meglio è). Conviene - le prime volte - fare delle prove su ritagli di carta per farsi la mano sulla quantità di liquido.

Dopo aver spruzzato l'acqua bisogna soffiare gentilmente sulla superficie del timbro, per far scorrere e mischiare un po' i colori. Si appoggia delicatamente il timbro sulla carta e si lascia in posizione per alcuni secondi. Il cartoncino migliore per questo utilizzo è quello di almeno 180 g/m2 oppure - per chi vuole la perfezione - il cartoncino specifico per acquerelli.

Questo sfondo è la terza stampata. Infatti dopo aver risollevato il timbro dalla carta vi accorgerete che c'è ancora colore sulla gomma. Spruzzate di nuovo, e avrete un'impronta un po' più leggera. Sono riuscita ad ottenere cinque stampate senza aggiungere inchiostro.

Le prime sono ottime per fare da sfondo a un testo, o a un disegno semplice e molto deciso perché il colore di fondo è molto saturo, ed è quasi impossibile stampare qualcosa e colorarla all'interno, perlomeno se si vogliono usare colori contrastanti. Dalla terza in poi di solito vanno bene per qualsiasi tipo di immagine.

Ho usato gli stessi shadow di ieri anche sul lato sinistro del biglietto, per dare colore e "staccare" di più le due sezioni. La decorazione in blu sul lato è fatta con un timbro della Hero Arts e i puntolini bianchi sono fatti con la penna gel.



I made this card using the shadow watercoloring technique, i.e. drawing thin lines of watercolor markers on the edge of the stamp and misting it with water.

This particular background is the third I obtained with only one coloring, simply adding more water after each impression. Usually the first stamped background is too saturated for an image meant to be colored in, and I use it for saying stamps or very bold images.

The blue cardstock was stamped with smaller Shadow stamps to add color to the left part (in this case I used Versamark ink) then I overstamped using the grid lines stamp and added the white dots using a gel pen.


Ricetta / Card recipe

Cuttlebug per lo stivale / Cuttlebug for Italians

Eccola qua... la Cuttlebug.

Negli States alcuni specialisti in medicina e psichiatria hanno addirittura scoperto una sindrome nota come Cuttlebugitis, a seguito della quale insospettabili casalinghe hanno iniziato a fare le tagliatelle con l'embossing, o a tagliare i biscotti a frasi... sono noti i frollini thanks con marmellata di fragole e le frolle alfabetiche Hippie Chick, che una volta disposte artisticamente sul vassoio e offerte alla vicina impicciona ti permettono di mandarla a quel paese con stile.

Scherzi a parte (non la trasmissione) qui a Milano diremmo che l'infernale macchinetta "la g'ha el sò nét e el sò spurc..." ovvero ha i suoi lati positivi e negativi... Per amor d'ordine, li dividerò in settori:

Positività
  • taglia diversi materiali, fino allo spessore di 2 mm (a seconda della resistenza tipica, naturalmente: il lamierino sottile lo taglia, ma chiederle di passare attraverso due millimetri pieni di alluminio è francamente un po' troppo). A due mm sono arrivata con il cartoncino naturale, il sughero, il Krepla o Fun Foam, la gomma per timbri, il feltro.

  • gli embellishments (certi fiori, gli sliders, i cerchi e le forme semplici in genere) più spesse sono, più belle sembrano, specie se ricoperte con carta decorata prima del taglio. Danno una tridimensionalità al lavoro che l'identica forma in cartoncino sottile non darà mai. In particolare sto aspettando con ansia che mi arrivi il primo set alfabetico (ho scelto proprio Hippie Chick).

  • i folders per embossing sono grandi, e coprono praticamente un intero biglietto di dimensioni americane standard. E' un peccato che i nostri biglietti "già pronti" siano molto più grandi, specialmente in altezza. In ogni caso io di solito mi faccio i biglietti da sola, e posso sbizzarrirmi un po' con le misure, pur restando nei limiti concessi dalla Posta. Tra l'altro molti biglietti vengono consegnati a mano con i regali, e questi non sono soggetti a limiti di forma e dimensione. Lo scrap fa a sé, perché se ne frega delle Poste. Con una sola passata di Embossing folder si possono embossare due cartoncini di buon peso, e da ognuno possono uscire almeno due tags grandi.

  • nei folders si possono embossare forme già tagliate o punzonate, e si può scegliere con precisione che parte di embossing si vuole fare risultare nella forma, ed esattamente in che punto. Ci sono molti embossing folders con disegni piccoli e grandi e testi a tema (compleanni, amicizia, matrimonio, baby...)

  • il taglio e l'embossing sono estremamente puliti e precisi, e la compressione data dal taglio "salda" l'eventuale carta decorata incollata sulla supercifie incisa, dando un bel bordo leggermente arrotondato e ben rifinito.

  • le dimensioni ed il peso della macchina sono veramente ridotti rispetto ad altre fustellatrici, ed è quindi facile trovare un buchino per riporla quando non in uso. Le fustelle e i folders sono sottilissimi, e se ne possono stivare una quantità in una scatoletta di cartone. Attualmente credo si potrebbero infilare tutte le fustelle e i folders esistenti in una scatola da scarpe grande.

  • scambiando i piani di taglio, già compresi nella macchina, può utilizzare fustelle di quasi tutti i produttori sul mercato, perfino le fustelle spesse della Sizzix. Le ho provate nella Cuttlebug con materiali abbastanza spessi, come il feltro da 3 mm. Ha funzionato, ma non credo che taglierò spesso materiali così particolari, perché gli scricchiolii che ho sentito mentre la fustella tagliava mi hanno mandato un brivido di terrore lungo la spina dorsale.


Negatività

  • costo di spedizione molto elevato. La macchinetta pesa ed ingombra molto meno della Sizzix, che è un piccolo bisonte, nondimeno è un pacco di rispettabili dimensioni, ed il costo di spedizione dagli States, via aerea (non mi fido delle spedizioni di superficie, la roba arriva sempre ammaccata) costa circa 50/60$. Se si considera che ho trovato la macchinetta in vendita su Ebay a $49.95, salta all'occhio il rapporto prezzo/spedizione. La dogana fermerà sicuramente il pacco, come ha fatto con il mio, e ci schiafferà sopra un bel 20€ di tasse, più l'inoltro a casa via corriere dopo il controllo (14€ e accidenti a loro chi >#@¦<> gliel'ha detto di mandarmela via corriere? Io avevo già pagato la spedizione FINO A CASA MIA alla Posta!)

  • lo spessore dei materiali che è possibile tagliare con le sue fustelle è ridotto rispetto alle possibilità che danno macchine che usano fustelle spesse (come la Sizzix, che taglia anche il feltro abbastanza spesso). Resta il fatto che anche la Sizzix sta abbandonando le fustelle spesse per orientarsi verso le Sizzlits, sottili come quelle della Cuttlebug perché più comode da stivare in casa. Queste hanno le stesse limitazioni di spessore della Cuttlebug e probabilmente la macchina stessa verrà col tempo sostituita dal nuovo modello a manovella.

  • le fustelle da taglio attualmente disponibili sono più che altro dedicate al baby scap: trenini, animaletti, farfalline etc. Per il tipo di lavori che faccio io le uniche fustelle che vale la pena di comprare sono le forme semplici: cerchi e quadrati normali o a festoni, gli sliders, gli asterischi e le cornici per cerchi e quadrati. Ho comprato però un paio di fustelle di altri produttori con diversi disegni che funzionano egregiamente, consentendo un po' di varietà in più.

  • i piani di taglio si incidono molto durante l'utilizzo, e col tempo e l'uso di materiali spessi che li "forzano" possono rompersi. Dato il peso relativamente leggero conviene comprarne già un set di ricambio quando si acquista la macchina.


Bene. l'avevo promesso e, anche se in ritardo, l'ho fatto.

Potrei inaugurare la categoria consigli per gli acquisti. Cosa ho comprato, cosa ne penso, come lo uso e se mi hanno fregato per l'ennesima volta. Che ne pensate?

23 giugno 2007

Shadow stamps 2

Shadow stamps: atto secondo, scena prima

Ecco qua: come promesso, altro uso degli shadow stamps. Di shadow ce ne sono in giro di tutte le forme e misure: quadrati, rettangolari, tondi, ovali, sfumati, distressed e chi più ne ha, più ne metta.

Quelli usati in questo biglietto sono semplicissimi, due rettangoli un po' sbilenchi che ho disegnato per Impronte D'Autore, e che sono lunghi e sottili perché nelle mie intenzioni dovevano servire anche per buttare uno splash di colore sulle scritte augurali. Uno solo, stampato in modo casuale sullo sfondo e sovrapposto qua e là per ottenere maggiore saturazione di colore in certi punti, avrebbe fatto lo stesso effetto, ma io ne avevo due e li ho usati... ;-D

Come potete notare, stampati in azzurro su cartoncino azzurro aggiungono un po' di carattere al cartoncino di sfondo in tinta unita, che altrimenti sarebbe stato troppo smorto. Ottimi, per questo utilizzo, anche quelli tondi.

A partire da oggi inserirò in fondo al post la "ricetta" del biglietto in modo più schematico. Ho notato che in altri blog fanno così, ed è effettivamente un sistema più comodo e più efficace, specialmente per chi legge...


Shadow stamps: Act 2, Scene 1

Another use for those shadow stamps we all own... don't want to play the little schoolmistress, but once again reading the comments I had to notice that just a few Italian stampers use them. Lack of info on their use, I bet. All in all, stamping and scrapbooking are fairly new in Italy, while they have a long and glorious story out of here! ;-D

So these card examples are expressly thought and made for my Italian readers, cause I'm pretty sure this is very old and stale stuff for the avid stampers abroad... sorry!

From now on, I'll add a card recipe at the bottom of each post...



Ricetta / Card recipe
  • Timbri/Stamps: Impronte d'Autore; Rhonna Farrer Botanicals, Flourishes V. 2, Swirls V. 2 (Autumn Leaves); The Art Of Life (Stampin Up)
  • Inchiostri/Inks: Versacolor Cyan, Lapislazuli, Fresh Green, Evergreen; Impress Indigo Blue
  • Cartoncino/Cardstock: Bashful Blue (Stampin Up)

21 giugno 2007

Shadow stamps

In alcuni dei commenti lasciati sui post precedenti ho notato che diverse hanno shadow stamps che non usano, così ho pensato di dedicare alcuni lavori agli shadow.

Ci sono molti modi di utilizzare uno shadow stamp, e mi sembra doveroso partire dal più semplice: il colore di fondo. Tinta unita o sfumato, il colore può arricchire un'immagine semplice come un testo, che altrimenti se ne starebbe triste e solinga su un umile cartoncino.

Questa volta ho usato un colore simile a quello del cartoncino di sfondo perché volevo che fossero i colori delle cornici a dare movimento al biglietto. L'inchiostro usato sullo shadow è Fluid Chalks Rouge, Palette Canvas White sul cartoncino passato nella Cuttlebug e Versafine Black per la scritta.

Le prossime volte proverò colori diversi, mostrando come uso gli shadow stamps come palette di trasferimento, o per la decorazione del cartoncino di sfondo, come faux watercolor e altro...

In some of the comments left in my previous posts I noticed that a lot of people here in Italy own some shadow stamps but don't use them or don't even know how to use them, so I decided to dedicate some posts to shadow stamps, using them for the transfer palette technique, to decorate cardstock or to make faux watercolor shadows.

The inks used on this card are Fluid Chalks Rouge, Palette Canvas White and Versafine Black.

20 giugno 2007

Arabo?

Mi sono fatta quattro risate quando ho letto i commenti all'ultimo post... effettivamente il testo era un po' criptico... LOL

Partiamo dall'inizio: "Office Accoutrement" è un set di Stampin Up, e contiene alcune scritte e i due fiori che ho usato sul coaster book.

Quest'ultimo è semplicemente un libretto rilegato con nastri le cui copertine sono sottobicchieri ricoperti. Ho usato quelli quadrati, ma si possono fare coaster books anche da sottobicchieri rotondi.

Il "kissing" è una tecnica semplicissima che richiede due timbri, di cui almeno uno con ampie superfici piene. Si usa il secondo timbro, asciutto o inchiostrato, premendolo o strisciandolo sulla superficie del primo.

Per fare un esempio ho stampato cinque volte uno shadow stamp, cioè un timbro ad area piena, in questo caso rettangolare.

La prima timbrata è fatta con lo shadow stamp inchiostrato e stampato, non lavorato.

La seconda è il timbro inchiostrato, sul quale è stato premuto il timbro a fiore asciutto, non inchiostrato.

La terza è ottenuta inchiostrando entrambi i timbri con lo stesso inchiostro, premendo il timbro fiore sullo shadow stamp e ruotando leggermente quest'ultimo.

Nella quarta il fiore è inchiostrato con un inchiostro più scuro, e solo premuto sullo shadow stamp. Sul fiore grande del post precedente ho usato un inchiostro più scuro, come in questo caso, ma ruotando il fiore come nel terzo esempio per "confondere" di più la forma.

L'ultima timbrata è lo shadow stamp inchiostrato, sul quale è stato premuto il timbro di una scritta (che ci crediate o no è "Carpe Diem") inchiostrato con inchiostro blu e ruotato su sé stesso di novanta gradi.

Ingrandire per credere... ;-D

19 giugno 2007

Coasterbook per Gina / Gina's Coasterbook


Per la prima volta mi cimento con un coaster book e - visto che ho finalmente ricevuto il set Office Accoutrement, che ha questo grosso fiore block - ho provato la tecnica del kissing. Anche l'interno è stampato con lo stesso fiore, ma in Fluid Chalks Petal Pink.

Questo coaster book partirà domani, è stato fatto appositamente per Gina, che oggi ha avuto una giornata veramente pessima. In fondo non ha senso fare queste cose, se non per darle a qualcuno, vero?


It's the first time I try to make a coaster book, and since I received today the Office Accoutrement set I tried the kissing technique on the big block flower using the small one and a darker shade of blue.

The pages are stamped with the same kissed flower, but in Fluid Chalks Petal Pink.

This book will be shipped tomorrow, it was made expressly for Gina, that today had an awful day.

All in all, why make this kind of things if not for giving them to someone who needs a cheer-up?

17 giugno 2007

Minibooks modificati / Minibooks with a twist

Prometto che sono gli ultimi! Mi sono stati chiesti due minibooks e visto che mi sono arrivati dei Prima Flowers ho pensato di cambiare un po' il look.

La rilegatura è arricchita da perline, un paio di sonaglini e un pendentino. I Primas sono incollati sopra, mentre il testo si "infila" in un taglietto sul lato della copertina, finendo all'interno delle falde.

Ora basta minibooks, va bene che sono veloci e divertenti da fare, ma non si vive di soli minibooks! LOL

Domani non avrò tempo per i lavoretti, quindi magari domani sera risponderò alle domande sulla Cuttlebug...


I promise these are the last minibooks! Two friends asked me to make two of them in different colors, and since I received some Prima Flowers, I thought it was time to change a bit the look.

The binding is enriched by some beads, a couple colored tinklers and a charm. The Primas are glued in place, while the saying, stamped and punched with the SU word punch, is slipped thru a slit cut on the edge of the cover.

16 giugno 2007

Calamite / CuttleMagnets

Non so se succeda anche altrove, ma qui a Milano ogni tanto si trovano attaccate alle auto delle pubblicità magnetiche. Sono sottili, flessibili e soprattutto... gratis!

Oggi è venuta a trovarmi Wilma, una mia amica dalle grandi doti artistiche, che ogni tanto abbandona i pennelli per giocare un po' con i timbri. Aveva già avuto modo di provare la mia Cuttlebug e oggi, visto che avevo un po' di pubblicità magnetiche da tagliare abbiamo deciso di provare a fare delle calamite decorate per le lavagnette metalliche.

Che ne dite? Come stanno appese alla mia lampada? LOL


I often find on my car strangely shaped magnetic ads. They're thin, flexible and absolutely free!

Today I spent all afternoon with my friend Wilma, who's an artist. Sometimes she puts down her brushes and come to play with my stamps. She already tried my Cuttlebug (and immediately got hooked), so today we decided to put those ads to good use , and make some fridge magnets.

What do you think? Isn't this a very brightly colored black lamp? LOL

Template per segnaposti / Placeholder template

Questo è il template di un segnaposto porta cioccolatini che avevo fatto per il Natale scorso e che avevo postato su Splitcoaststampers. Sul blog lo trovate qui.

Ogni tanto si fa vivo qualcuno e mi chiede il template (peraltro semplicissimo). Per evitare di doverglielo spedire per e-mail, lo lascio a disposizione...

La secondo immagine è la spiegazione di come fare il taglio qualora si abbia a disposizione un template da taglio ovale. Io ho usato uno di quelli che vendono per uso scolastico, in plastica.


Every year I make for our Xmas table placeholders that HAVE to contain chocolate, in any form. I made this for Xmas 2006.

I posted it on my Splitcoaststampers gallery, and since then I had a lot of requests for the template, so I decided to put it here, and everyone is free to download it.

The second image shows the making of the placeholder using an oval cutting template.

11 giugno 2007

MiniMedium Album

Versione un po' più grande del minibook precedente: Qui l'unica copertina doppia è quella davanti, e l'ho utilizzata per installarci una shaker box. Se date un'occhiata alla versione ingrandita, vedrete i Beadazzle dentro la finestrella trasparente. Poi nastro, nastro, nastro, nastro...

Questo ha già una padrona, ma la padrona ancora non lo sa... ;-D

This is a slightly larger version of the last minibook. Here the only double cover is the front one, and I used it to make a shaker box. If you take a closer look, you'll see some Beadazzle in the clear window. Then ribbon, ribbon, ribbon, ribbon...

This one already has a owner, but the owner doesn't know it yet ! ;-D

10 giugno 2007

Legatura a farfalla / Butterfly stitch

Esempio di legatura a farfalla, o butterfly stitch. Può essere normale o inverso. Nel caso di legatura normale, il doppio nodo che viene fatto in seguito con le estremità del filo rimane all'esterno della spina, mentre nella legatura inversa il nodo resta all'interno, al centro delle pagine rilegate.
E' importante ricordarsi che le estremità devono uscire dalle parti opposte della filo centrale, in modo che il nodo stringa la legatura a metà del dorso.

Schema del minibook / minibook template

Ecco qui, per chi l'aveva chiesto, il template del minibook, nella versione e misura che ho usato io (vedi qui e qui). E' una misura comoda, perché utilizza un normale foglio di cartoncino A4.

Naturalmente è possibile usare lo stesso sistema con qualsiasi misura di cartoncino, e produrre minibooks quadrati e rettangolari delle dimensioni volute.

Il nastro che chiude il libretto tiene aderenti anche le doppie copertine, e tra le due falde si possono inserire foto o piccoli embellishments.


Minibook template... for the size of the minibook I made, (see here and here) using a standard A4 sheet of cardstock. Naturally you can use the same method to make any size of booklet.




Questo invece è il template per il libretto più grande, quello a tre falde con la shaker box (vedi qui). Valgono le premesse del precedente...


This is a template for a three panel booklet, the one I used to make the larger booklet that you can see here.

09 giugno 2007

10!

Eccoli qui, già finiti! E tutto in due sere... non ci posso credere!

Fatti, cuciti con una legatura "a farfalla", stampati all'interno, annodati col fiocchetto e pronti per essere imbustati. Adesso però sono stanca e me ne vado a letto.

Here they are, already finished! And in just two evenings... I can't believe it!

For the binding I used a simple butterfly stitch and the pages are stamped with a Rhonna Farrer swirl stamp. I just have to put them in their envelopes!

07 giugno 2007

Mini book

Oggi ho fatto gli ultimi due portachiavi, che andranno a Daniela e MariaPaola. Siccome avevo un paio di minuti in più, ho pensato - invece di metterci il mini bigliettino di accompagnamento che allego di solito - di fare dei mini books, con lo stesso sistema dei Bazzill MonoMini Albums.

Ho pensato, invece di lasciare il cartoncino "al naturale" di passarlo in un embossing folder della mia Cuttlebug prima di cucire le pagine.

L'interno è stampato in modo molto leggero con i timbri Swirls di Rhonna Farrer.

Stavo pensando di farne altri tre da spedire come blog candy alle prime tre che lasceranno un commento...

I colori sarebbero rosa, azzurro e verde. Interessa?

Today I made the last keychains I promised to send. Since I had a couple of minutes I decided to make - instead of the usual notecards I enclose in my blog candy envelopes - two mini books, using the same design I saw in the Bazzill MonoMini Albums.

I thought to emboss the covers using my Cuttlebug before stitching the pages, stamped with a Rhonna Farrer Swirls stamp in a light shade of pink.

I'll make three more, using Pretty in Pink, Certainly Celery and Bashful Blue cardstock, for the first three comments to this post.

Minibooks, anyone?

Regalo! / Gift!


Guardate cos'ho ricevuto oggi! Michelle, una delle destinatarie del mio primo blog candy, mi ha mandato dall'Australia una bellissima busta decorata con all'interno un segnalibro a clip fatto da lei - un fiore stampato e ritagliato dal cartoncino glossy - ed un biglietto con una chiusura molto particolare, che ho intenzione di copiare al più presto per uno dei miei lavoretti. Poi ha aggiunto anche due timbri che sono sicura userò molto!

Grazie Michelle!

Look what I received today! I sent time ago to Michelle in Australia one of my little paperclip bookmarks and she sent me back a beautiful stamped envelope with a lot of wonderful stuff in it: a bookmark she made with a flower stamped on glossy cardstock and a notecard that I'll copy soon! And she added two stamps that I'll surely use a lot!

Thank you so much, Michelle!

05 giugno 2007

Grazie / Thank you

Mia madre non è stata bene, ieri, e la sua vicina è passata da lei un paio di volte per assicurarsi che non le mancasse niente. Si è offerta di fare delle commissioni per lei ed ha spesso gesti gentili nei suoi confronti.

Ho pensato quindi di prepararle un biglietto (per accompagnare una scatola di cioccolatini o qualcosa del genere).

Purtroppo non si vede affatto nello scan, ma tutta la parte superiore è spugnata con l'Opalite Sterling Frost, che dà alla superficie una patina di brillantezza bianca. I cerchi sono stampati con l'inchiostro Brilliance Pearlescent Beige e Pearlescent Coral, che hanno la stesso tipo di scintillio. La cornice punzonata con il Giga Scalloped Punch è fatta in cartoncino bianco colorato con il Brilliance Pearlescent Chocolate. Il fiore è di Stampin Up, mentre il timbro "Grazie" è di Impronte d'Autore, a Milano, www.stamping.it.


My mom was ill yesterday, and her neighbour came to visit her twice and offered her help for anything my mother could need. She often has kind thoughts for her, and I decided to make this card to go with a chocolate box or something similar.

Unfortunately it doesn't show in the scan, but I sponged all the white cardstock with my Opalite Sterling Frost ink, to give it a shimmering finish, then I stamped the shapes using Brilliance Pearlescent Beige and Pearlescent Coral inks, that have the same sparkling effect of the Opalite. I colored the Giga Scalloped Punch frame using a Brilliance Pearlescent Chocolate inkpad. The new small drop-shaped inkpad is great for dtp!
The flower is from a Stampin Up set, "Heartfelt Thanks", and the "Grazie" (Thank you) stamp is from Impronte d'Autore.